Andrea Cucchi, Point-7 a Tenerife

Andrea Cucchi, Point-7 a Tenerife

Il test più veriterio è in vacanza!
5 ten.JPG
Finiti i test della AC-1 2009, ognuno di noi dello squad si e’ impegnato nei propri compiti specifici. Il mio e’ stato forse quello più divertente! Avevo  voglia di portare le vele di tutta la gamma in un posto diverso dai nostri soliti spot dove normalmente testiamo l’attrezzatura. Un posto dove potevo trovare surfisti che sarebbero stati introdotti per la prima volta al nostro prodotto. Avevo voglia di provare le vele senza il pensiero di doverci lavorare sopra. Usarle come avrebbe fatto qualsiasi windsurfista in vacanza! Godermi il prodotto in spensieratezza completa ed assaggiare ciò che e’ stato massacrato dallo sviluppo in questi ultimi tre anni di lavoro.
Windsurf, Windsurf, Windsurf! Non più i soliti 2 bordi per i test  per poi  tornare a riva per mollare, tirare, cambiare albero, smontare, montare ….. ma 5 ore in acqua senza mai smettere… senza mai dover rimettere il piede sulla spiaggia! Partire dalla spiaggia e bolinare verso il reef per surfare  le onde, o buttarsi al lasco per km di costa con lo slalom, senza la paura di dover rimanere senza vento senza aver provato l’ultimo trimmaggio, o al pensiero delle scadenze di mettere le vele in produzione.

La voglia di tornare a far windsurf solo per divertimento, godendomi lo sport, ed ogni minuto di vento disponibile. Fare windsurf per divertirsi e non per lavoro. Un pensiero che può sembrare strano, ma la verità quando si lavora nel settore. Uscendo tutti i giorni, e lavorando sul prodotto si rischia spesso di perdere visione di ciò che regala il windsurf. Non perché annoiati, ma perché si entra in acqua col pensiero sui cambiamenti da fare, oppure con la determinazione di voler vincere la gara.

Erano anni che non mi ricordavo cosa voleva dire fare windsurf solo per puro divertimento. Era venuto il momento di fare un viaggio per provare le vele con la voglia di divertirsi e basta! …niente test, niente foto per i cataloghi, nessun evento promozionale o regata! Allenamento per me per le prossime gare, e tanto surf.

Era un pensiero che avevo in mente da mesi. Mi ero accorto che, come capo tester, avevo bisogno di dimenticarmi per un attimo dello sviluppo sulle vele, e di godermi il windsurf ed il lavoro che avevo fatto in questi anni con il mio team. L’unica maniera per veramente assaporare il prodotto finito in totale spensieratezza e imparare cose nuove dal lavoro svolto.

Preparando le sacche mi sembrava per la prima volta dopo tanti anni di partire per una vera vacanza. Che spettacolo. Mettere nelle sacche le tavole da wave, freeride, slalom, tutto… faceva solo voglia di volere essere già in spiaggia e armare la prima vela! AC-1, Square, Swell, Sado, AC-0, AC-2….9 tavole, una quantità di attrezzatura enorme per 2 mesi di divertimento…. e anche per affrontar la prima bella dose di adrenalina al momento del check-in all’aeroporto!

Meta: El Medano, Tenerife. Non uno spot super esotico come potrebbero essere le Mauritius, Australia, Maui, ma uno spot più, windsurfisticamente parlando, turistico. Uno spot ideale per godersi la vacanza surfistica senza stress. El medano, un paesino con tutto ciò che serve, senza il bisogno di spostarsi continuamente in auto: tutto a portata di mano in meno di un minuto a piedi.  Frequenza di vento invidiabile e d’ intensità media forte. Un paesino in parte riparato dal vento: utilissimo per l’altra parte della famiglia che non fa surf!  3 km dall’aeroporto. Wave, slalom, freeride: uno spot dove grazie alla disposizione naturale della baia offre la possibilità di fare tutto.

Bene ragazzi, mi sono goduto le nostre vele in maniera esagerata! Ogni modello ha il carattere come descritto nelle spiegazioni del sito. Da cliente, e’ stato un piacere enorme avere le conferme di funzionalità, come da progetto, e prestazione come dai test in acqua, di ogni singola vela. Un vero sogno poter uscire e toccare con mano il duro lavoro di sviluppo fatto su ogni prodotto. Stare in acqua ore e ore con la stessa vela, con l’albero consigliato, con le misure del trim come da descrizione sulla vela, e surfare senza mai dover pensare ad altro, tranne che godersi il mare ed il vento. Mi ha fatto pensare come dicono gli americani ‘Wow’,……siamo stati troppo bravi!! Una frase che hanno poi ripetuto i tester della rivista inglese e  i tester della rivista Tedesca presenti a Tenerife, dopo aver provato le vele.

Un’esperienza molto utile ed interessante che andremo a ripetere ogni anno. Un test importante che riporta alla radice il pensiero di che direzione deve prendere il prodotto: il windsurf e’ una valvola di sfogo, uno stile di vita, un divertimento, uno sport che ci serve per godersi il tempo libero, natura e adrenalina. www.point-7.com

1 Comment

  • Feb 24,2009
    Nic

    Mitico il “nostro” Andrea Palazzo con Point-7…dai And dicci qualcosa di queste vele!!!

    Reply

Leave a comment

Top