Surf & windsurf in Portogallo, Agosto 2012

Surf & windsurf in Portogallo, Agosto 2012

di Emiliano, Gianluca, Stefania, Mayra.

Ogni anno diventa sempre più difficile scegliere la giusta meta per le vacanze estive, se poi si vuole spendere una cifra ragionevole senza volare per troppe ore verso qualche spot wave, con buona probabilità di vento, con tanto sole e spiagge accoglienti anche per chi non esce in acqua, la cosa diventa davvero complicata.
Dopo varie vacanze trascorse alle Canarie e qualche indecisione la scelta è caduta sul Portogallo. Chi c’è già stato non può che confermare che è uno dei paesi più belli d’Europa e che la cultura per l’ambiente e per  gli sport acquatici è profondamente radicata in tutto il territorio. Praticamente ogni spiaggia della costa atlantica è frequentata da surfisti di qualsiasi età.

Gli spot principali per il windsurf sono fondamentalmente tre, Viana de Castelo (nord), Guincho (centro) e Sagres (sud) in tutti, per effetto termico il vento sembra essere leggermente superiore ad altre zone. A dire la verità per quanto ho visto la cosa sembra molto influenzata anche dalla marea.

Abbiamo scelto di visitare il centro sud quindi abbiamo preso come riferimento le città di Cascais (vicino a Lisbona) e Sagres.

Il nostro spot base per il windsurf  è stato Guincho vento side/side-on mura a dx anche molto forte, quando qui diventa impegnativo ci si può spostare ad Ericeira (praia de Matadouro) sotto al mega store Quicksilver. Sfortunatamente, per mancanza di vento, noi abbiamo potuto solo testare o meglio subire le potentissime onde della famosissima spiaggia vicina Ribeira da Ihla.
Quando poi il vento gira a SW (generalmente d’inverno) lo spot per eccellenza diventa la spiaggia di Baleal (Peniche) con condizioni side off quasi off shore mura a sx e onde a barre tubanti.
Al sud l’unico spot wave noto è Tonel ma anche qui non abbiamo trovato vento, il termico pomeridiano offriva però condizioni fantastiche per il free style alla spiaggia Martinhal.
Se non c’è vento la costa offre una moltitudine di spiagge con World Class Wave.
Da vedere sicuramente  Baleal, Supertubos, Ribeira da Ilhas, Matadouro (al centro nord), Guincho (al centro) e Carrapateira (al sud) ma ce ne sono moltissime altre. Le condizioni in queste spiagge possono essere molto impegnative, informatevi molto bene prima di entrare in acqua… io sto sputando ancora alghe e sabbia.

Consigli:

  • “TAP” offre i migliori prezzi per il trasporto dell’attrezzatura in alternativa “Ryanair” (su Porto) oppure “Volotea” (meno conveniente per il trasp. surf)
  • Attrezzatura consigliata: wave sugli 85 per coprire ogni condizione, vele dalla 4.2 4.7 5.2. e un surf da onda!!! Se c’è previsione anche una 3.7 può servire.
  • Portatevi una muta a manica lunga da almeno 3mm, l’acqua è come al lago a marzo.
  • I negozi di ws sono pochi… quindi cari.
  • Tornandoci mi comprerei un ombrellone per il riposino post surfata.
  • La macchina costa una follia 3 settimane ford Fiesta o simili (700/800 eur) le più economiche “National”, che si appoggia a “EuropeCar” e “AutoJardim”. A differenza dei rent a car canari questi sono super attenti ai danni recati ed annotano ogni minimo graffio, fate attenzione.
  • Per la sera portatevi qualche felpa.
  • Mojito/Caipiroske varie e birra sono a buon prezzo.
  • Si mangia splendidamente avrete l’imbarazzo della scelta.

Spero che le foto scattate con tanto amore dalle nostre fotografe vi piacciano e speriamo di averne presto altre della parte nord del paese 😉

Leave a comment

Top